Martedì 22 Ott 2019
  • Area benessere

    Concediti un pò di relax nella nostra area benessere

  • Aqua fitness

    Partecipa alle lezioni di Aquagym, Aquabike, Aqua Gag, Aqua Walking

Aquagym

Aquagym

La ginnastica in acqua è in crescente successo in tutto il...

Idrobike

Idrobike

Tra le discipline di fitness acquatico nate negli ultimi...

Aqua Walking

Aqua Walking

  Camminata in acqua a tempo di...

Nuoto Libero e corsi

Nuoto Libero e corsi

Ogni giorno la piscina offre degli orari liberi dove è...

Acquamotricità in gravidanza

Acquamotricità in...

Il suono della vita Rilassamento Benessere...

Regolamento piscina

PISCINA COMUNALE SARNANO

A. S. D. 539

REGOLAMENTO GENERALE E NORME COMPORTAMENTO

 

NORME GENERALI

Art.1 Le persone che frequentano la piscina devono prendere visione del presente regolamento e, comunque, non possono invocarne l’ignoranza

Art.2 Il personale di servizio è autorizzato ad intervenire per far osservare il presente regolamento e può espellere eventuali trasgressori

 

NORME GENERALI PER L’UTENZA DEL PUBBLICO BAGNANTE

Art.3 Per accedere alle attività dell’impianto natatorio è obbligatorio compilare l’apposito modulo di iscrizione, versare la quota associativa e munirsi di apposita tessera magnetica previo pagamento di un deposito cauzionale

Art.4 Gli utenti per accedere alla struttura debbono obbligatoriamente consegnare in segreteria regolare certificato medico che attesti l’idoneità alla pratica sportiva non agonistica

Art.5 Il pubblico dovrà attenersi all’orario di apertura e chiusura affisso all’ingresso della piscina

Art.6 E’ fatto divieto entrare in piscina alle persone in  stato psicofisico alterato (ubriachezza, alterazioni da stupefacenti ecc.) o anche in evidenti condizioni precarie di salute, tali da rappresentare un rischio per l’incolumità del soggetto stesso

Art.7 Si consiglia di lasciar trascorrere un intervallo di almeno 3 ore fra il pasto ed il bagno

Art.8 E’ vietato fumare e non è possibile, sul piano vasca e negli spogliatoi, consumare cibi o bevande

Art.9 Non è consentito introdurre in piscina vetro di alcun genere né oggetti acuminati

Art.10 La direzione si riserva il diritto di rifiutare l’ingresso in piscina e revocare la concessione a chi turbi il buon ordine o il buon andamento del servizio, o arrechi offesa al decoro e alla morale. Questi bagnanti non avranno diritto al rimborso per il mancato godimento del servizio

Art.11 I bagnanti debbono svestirsi e rivestirsi nelle apposite cabine di rotazione relative al loro sesso che debbono essere lasciate libere da oggetti o indumenti personali che andranno depositati negli appositi armadietti, chiusi e liberati immediatamente dopo il turno fruito. La chiave per gli armadietti verrà rilasciata dalla segreteria al momento dell’ingresso in piscina, previa consegna di un documento di riconoscimento. E’ vietato occupare più di un armadietto per utente. Qualora un adulto dovesse accompagnare nei locali spogliatoi un bambino, l’adulto avrà accesso solamente nei locali a lui consentiti (esempio adulto donna, spogliatoi femminili, anche se accompagna un bambino di sesso maschile). Si consiglia di permettere a bambini sufficientemente autonomi di utilizzare, da soli, gli spogliatoi riservati al loro sesso. E’ severamente vietato fare la doccia e muoversi negli spogliatoi senza costume

Art.12 La direzione non è responsabile di furti o smarrimenti di oggetti lasciati incustoditi all’interno della struttura

Art.13 I ragazzi di età inferiore ai diciotto anni non potranno accedere alla piscina se non accompagnati da persone maggiorenni che se ne assumano totalmente la responsabilità

Art.14 La direzione non risponde in alcun modo degli eventuali incidenti, infortuni, o altro, che possano accadere ai bagnanti per comportamenti loro imputabili, soprattutto se in violazione del presente regolamento

Art.15 I bagnanti non potranno occupare le corsie riservate alle attività didattiche

Art.16 Gli utenti debbono avere il massimo rispetto degli impianti e delle attrezzature. Ogni danno, anche se involontario dovrà essere risarcito alla direzione

Art.17 L’orario di apertura al nuoto libero potrà essere soggetto a restrizioni periodiche a cui gli utenti dovranno rigorosamente attenersi. Gli orari saranno esposti nell’apposita bacheca all’ingresso della piscina e sarà cura degli utenti prenderne opportuna visione

 

NORME IGIENICHE

Art.18 E’ vietato sporcare l’acqua delle vasche in qualsiasi modo o introdurvi oggetti personali

Art.19 E’ vietato introdurre passeggini, cani o altri animali all’interno dell’impianto

Art.20 Non possono accedere alla piscina coloro che sono affetti da malattie infettive, cutanee o ferite aperte. La direzione ha la facoltà di richiedere un certificato medico attestante la possibilità di balneazione in acqua pubblica

Art.21 I genitori e/o accompagnatori degli allievi possono accedere ai locali spogliatoi solo se muniti di apposite ciabatte di gomma  oppure con copri scarpe

Art.22 Al locale vasca si accede previa doccia saponata obbligatoria, in costume da bagno, con apposite ciabatte in gomma. E’ inoltre obbligatorio che l’ingresso in piano vasca avvenga attraverso gli appositi passaggi lava piedi e docce che garantiscono la pulizia del bagnante

Art.23 In vasca è obbligatorio l’uso della cuffia che deve contenere tutti i capelli. Ad evitare infezioni è vietato circolare nella zona vasca indossando calzature che non siano zoccoli o ciabattine di gomma riservate a questo unico uso

Art.24 Per bambini di età inferiore ai 3 anni, nonché per gli utenti fisiologicamente incontinenti è obbligatorio l’utilizzo di appositi costumi contenitivi

Art.25 A norma di legge è proibita la doccia senza costume

 

NORME DI COMPORTAMENTO

Art.26 Non è ammesso l’uso di occhiali da vista o da sole (se non con lenti infrangibili), gli occhiali da nuoto devono avere lenti in plastica o infrangibili

Art.27 In vasca è ammesso l’uso di supporti didattici specifici per l’apprendimento e l’allenamento, solo sotto il diretto controllo degli istruttori. Nell’orario riservato alla libera balneazione tali oggetti potranno essere ammessi solamente se non costituiscono un rischio per altri utenti. Non è comunque consentito introdurre in vasca canotti, salvagenti, maschere, pesi da sub o quanto altro possa ritenersi pericoloso ai frequentatori della piscina

Art.28 Sono proibite le spinte, i tuffi e i salti in acqua dai bordi delle vasche, fatta eccezione per quelli previsti dai corsi di nuoto e sotto il controllo degli istruttori. Per evitare pericoli a sé e agli altri è vietato correre nelle immediate adiacenze delle vasche

Art.29 Non è ammessa la pratica dell’apnea se non sotto il diretto controllo di un istruttore

Il presente regolamento è soggetto a possibili modifiche e/o integrazioni che si ritengono accettate con l’esposizione nell’apposita bacheca.

 

La direzione

Facebook I Like

Verifica la disponibilità

alle lezioni fitness